prev next

EVOCACION

Spettacolo di compagnia

Con questo spettacolo Francesca Stocchi porta in scena una formazione in collaborazione con alcuni tra i più prestigiosi artisti del panorama italiano e spagnolo.

La Compagnia comprende un corpo di ballo, ballerini solisti, un ricco "cuadro" di musicisti e ospiti d'onore di grande spessore, per citarne alcuni: Antonio molina El Choro, Oscar Lago, Manuel Montero, Vicente Gelo,Alejandro Villaescusa...

In scena i colori del flamenco: il rosso intenso del Taranto-Tangos, il nero della Siguiriya, l’azzuro mare e la bianca spuma delle onde del Caracoles, l’arcobaleno della Buleria .… tutti i sentimenti e le emozioni trovano il proprio posto in un susseguirsi di canto, ritmo, melodie antiche e lontane, interpretazioni personali e esecuzioni corali. Il pubblico viene omaggiato di tutto ciò che il Flamenco può regalare: allegria, passione,dolore, malinconia, leggerezza e ogni artista sul palcoscenico trova nel dialogo creativo il modo personale di comunicare al meglio il proprio essere flamenco e di rivelarlo magicamente.

http://www.compartirflamenco.it/spettacolo-serale-...

Cal y Canto

Tablao tradizionale

Lo spettacolo propone un flamenco nella versione più pura ed essenziale e con una forte componente improvvisativa. Solo  cante,  guitarra y baile. Per questo crea da subito un’atmosfera intima e a stretto contatto con il pubblico che, coinvolto in un percorso unico e  in crescendo attraverso i differenti palos , viene catturato dall’intensità dei sentimenti cantati, dalle note struggenti e amare della chitarra, dalla forza e dalla grazia della danza. 

COMPARTIR FLAMENCO 

Una giornata di flamenco per tutti

Il progetto “compartir flamenco" è un punto di incontro e di raduno con una giornata intera dedicata al tema sotto le sue varie forme, dalla festa spontanea, alla gastronomia, alla scoperta e alla didattica per i più piccoli, fino allo spettacolo serale che mette in scena artisti di altissimo valore tra i migliori spagnoli e italiani.

La prima edizione si è svolta a Monteriggioni in Toscana, il 24 lugio 2016

www.compartirflamenco.it

La Lola. De flamenco y poesia. Omaggio a Federico Garcia Lorca

Flamenco e poesia. Il flamenco a scuola.

Il progetto prende vita da un’idea di Lisa Colosimo, regista, attrice e pedagoga teatrale.

Il desiderio è quello di raccontare il poeta Federico Garcia Lorca attraverso alcune tra le più belle e affascinanti creature femminili della sua opera. Decide quindi di dar voce alle donne del Romancero Gitano e, in particolare, alle donne che Lorca ci descrive utilizzando immagini cariche di colori, odori ma soprattutto di suoni e movimenti legati profondamente alla sua terra di Andalucia e alla forma artistica che più la rappresenta e meglio la racconta: il flamenco. Il flamenco di Federico Garcia Lorca.

La regista sceglie allora di dare anche corpo e movimento a queste voci: Francesca Stocchi, bailaora e coreografa, è chiamata , attraverso il baile flamenco, ad impreziosire e completare questo racconto.

Ad accompagnare recitazione e danza, in questo percorso tra i versi del Romancero Gitano, le note calde, delicate ma decise della chitarra.

“ La Lola” è un viso, uno sguardo, è una parola, un suono, è un cenno, un movimento…è un omaggio al poeta granaino Federico Garcia Lorca e all’amore profondo che egli nutriva per la sua terra, il suo popolo, le sue tradizioni, il suo flamenco.

Di questo progetto esiste anche una versione interattiva per i ragazzi della scuola media inferiore e superiore. Lo spettacolo coinvolge i ragazzi perché è pensato in maniera interattiva, si alternano momenti di spettacolo a momenti di coinvolgimento laboratoriale in cui possono approcciare al ritmo, alla musica e alla stessa poesia.

DIVINO FLAMENCO

Dialogo sensoriale tra il flamenco e il vino.

Le variazioni del flamenco chiamate "palos"  declinano una gamma infinita di sfumature che caratterizzano e valorizzano i vini trovando corrispondenze nei colori, nella complessità e nell'intensità ,nell’ asprezza o nella dolcezza,in un alchimia  nata da radici profonde tra arte e vino. 

La degustazione di un vino è un esperienza che può essere esaltata da un luogo, da un racconto, da una musica e dalla giusta compagnia. L’olfatto e il gusto aprono la strada a mille sensazioni ed immagini.

Il flamenco illustra e racconta le passioni umane, la fatica del lavoro, le stagioni della vita, e possiede una forte componente improvvisativa e di dialogo tra gli artisti coinvolti nella performance, in questo modo si produce uno spettacolo coinvolgente e un momento unico di condivisione, per tradizione accompagnato da cibo e vino.

L'illustre scrittore  Juan de la Plata  scrisse che fu nelle antiche botteghe di vino di Jerez dove nacquero  le più belle letras  ( versi, strofe ) del cante flamenco.

Lo spettacolo si svolge in più tempi che corrispondono ai tempi della degustazione e crea dei "ponti" sensoriali con il vino.

L’atmosfera è piacevole e sorprendente, intima, accogliente ma ricca di stimoli, rende lo stato emotivo particolarmente ricettivo e sensibile ai dettagli.

La prima edizione di questo spettacolo si è svolta presso l'aziende agricola val delle rose in provincia di Grossetto, tenuta della prestigiosa azienda della famiglia Cecchi, il 06 agosto 2016.

http://www.famigliacecchi.it/it/news/val-delle-ros...